Giardino dei Tarocchi Niki de Saint Phalle

Giardino Viaggio di Ritorno Rodolfo Lacquaniti

Giardino di Daniel Spoerri

Giardino dei Suonidi Paul Fuchs

 

B.A.C.O. Baratti

Progetti di attività didattica, sensibilizzazione e informazione rivolti a insegnanti e alunni delle scuole di vari ordini e gradi

Dal parco diffuso di Villa di Celle a Santomato al Giardino di sculture di Daniel Spoerri a Seggiano, dal Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle a Garavicchio al Giardino dei Suoni di Paul Fuchs a Boccheggiano, dal Giardino di Viaggio di Ritorno di Rodolfo Lacquaniti all’ex padule di Buriano al Parco Sculture del Chianti di Pievasciata a Castelnuovo Berardenga, dalle opere contemporanee di Affinità. Cinque artisti per San Gimignano e di Arte all’Arte in Val d’Elsa alle attività operative dell’Associazione B.A.Co.– Baratti Architettura e Arte Contemporanea e l’Archivio di Vittorio Giorgini, a Baratti, fino al Castello di Ama per l’Arte Contemporanea nel Chianti Classico, da Michelangelo Pistoletto ad Anish Kapoor, da Louise Bourgeois a Daniel Buren, per citarne solo alcuni. Ecco le case history, uniche al mondo, di connubio tra arte e natura, di cui è ricca la Toscana, al centro del Corso di formazione per docenti ed educatori a cura di Culture Attive, nel progetto didattico “Giardini d’Artista e Arte Ambientale in Toscana”, promosso dalla Regione Toscana, coordinato da Anna Mazzanti (pHD, Politecnico di Milano, Design Dep.)per sensibilizzare e aggiornare gli insegnanti delle scuole all’arte ambientale, che negli ultimi decenni ha contribuito a valorizzare un territorio già famoso, accanto a “grandi bellezze”  tra interventi site-specific, collezioni all’aperto, dimore e giardini d’artista, frutto della sinergia di contributi e committenza mista pubblico-privata, molti dei quali ormai storicizzati, e che costituiscono una parte importante del patrimonio culturale toscano fruibile a tutti.

 

Open chat